Il giorno 23 Giugno il segretario di gabinetto del governo giapponese Yoshihide Suga si è recato in visita nella città di Michi, provincia di Hyogo, alla locale produzione di riso Yamadanishiki, il più pregiato dei sakamai – la categoria di riso coltivata espressamente per la produzione di sake.

               (I pregiatissimi chicchi di riso Yamada Nishiki)

Durante la visita, il sig. Suga ha annunciato l'intenzione del governo di voler aumentare le esportazioni di sake. In seguito alla recente stipula dell’Accordo di Partenariato Economico (APE) fra l’Unione Europea e il Giappone, che avrà come diretta conseguenza l’abolizione delle tariffe doganali applicate sul sake, il sig. Suga ha dichiarato “ Grazie all’accordo i produttori giapponesi di sake avranno accesso a un mercato europeo forte della presenza di 500 milioni di consumatori. Questa è una occasione incredibile per i nostri produttori".

Sake Company

Fermatosi a rispondere alle domande dei giornalisti, il sig. Suga dichiara : “ In seguito alla stipula dell’APE la richiesta di espansione della produzione di riso sakamai è molto forte “ . Il governo giapponese sta pensando di varare nuove misure economiche in Autunno per promuovere la competitività dei prodotti agricoli associati con la filiera di produzione del sake in previsione dell’entrata in vigore dell’accordo di partenariato fra Giappone e l’Unione Europea.

Non possiamo non rallegrarci per questa notizia che avvicina ancora di più il mondo del sake giapponese all'Italia! Kanpai! 

Cari amici, conoscete il significato della parola Hineka?

 

Hine-ka (老ね香) è una parola giapponese composta da “hine” (vecchio) e “ka” (aroma) e indica l’odore stantio che potete trovare nei sake che sono stati conservati in ambienti poco idonei, con temperature non controllate ed esposizione alla luce.  

 

               Scoprendo i segreti del sake

La conservazione a temperature elevate causa reazioni chimiche nel sake che rompono gli amminoacidi e generano composti aromatici sgradevoli come il Dimetiltrisulfide (DMTS), dal caratteristico odore di cipolla e porri cucinati, e il 3-metilbutanale, molecola che emana un odore dolciastro simile al malto.

 

Per garantire l’integrità del sake qui a Sake Company importiamo e conserviamo le nostre bottiglie in container a temperatura controllata, con un innovativo sistema di carico che garantisce minime oscillazioni e la sicurezza durante il trasporto dal Giappone all’Italia.

 

 

Temperatura di conservazione e aromi del sake sono uno dei tanti argomenti che potrete approfondire durante i corsi della Sake Sommelier Association (SSA) di Roma a Settembre o Milano in Novembre.

 A presto e Kanpai!

 

Avete già chiuso casa e siete pronti per le tanto agognate ferie? Non così di fretta!

SAKE SUMMER CONTEST

Questa estate Sake Company vi da la possibilità di vincere un posto per i corsi di Sake Sommelier, l’unico corso certificato specializzato in Italia per diventare sake sommelier, organizzato dalla Sake Sommelier Association (SSA). Cosa dovete fare per vincere questo fantastico premio?

Semplice, prima di partire ricordatevi di mettere in valigia una bottiglia di sake di Sake Company!

Arrivati a destinazione stappatela e scattate un selfie con la nostra bottiglia di sake, postatela con l'hashtag #sakesummercontest e taggate Sake Company su Instagram o Facebook. Cliccate QUI per partecipare !

La foto che riceverà in assoluto più like durante il mese di Agosto vincerà la possibilità di partecipare gratuitamente a uno dei corsi di Sake Sommelier SSA – valore 475 € - che si terranno a Roma e Milano a Settembre e Novembre.

 Cosa aspettate? Scattate, postate, ditelo a un amico e bevete! Kanpai!

Grande festa in casa Sake Company: ben due dei nostri sake, provenienti da Dewazakura, storica sakagura della prefettura di Yamagata, sono stati premiati alla International Wine Challenge nella sezione Sake!

Dewazakura

Al nostro Dewazakura Tusuyahime Junmai Ginjo 2016, sake profumato ed espressivo con aromi di ciliegio e palato fresco e pulito, è stato dato il riconoscimento GOLD.
Al nostro Dewazakura Oka Yamadanishiki 2016, un classico Ginjo dal sapore pieno con sentori di banana caramellata e mela, è stato assegnata la medaglia SILVER.

Questi risultati eccellenti sono giunti insieme alla notizia che, come avvenuto a Tokyo nel 2012 e a Kobe nel 2017 la prossima edizione dell’International Wine Challenge – sezione SAKE si terrà a Yamagata, dove la governatrice Mieko Yoshimura ha incontrato il Sig. Andrew Lead e il Sig. Chris Ashton, rispettivamente direttore e rappresentante della IWC. La decisione finale del comitato IWC è attesa per fine Agosto.

Dove potete trovare questi sake eccezionali? Ovviamente su Sake Company

Kanpai!

Sei un barman che ha scoperto da poco il sake o un assiduo consumatore che si chiede come venga prodotta questa bevanda giapponese? Vorresti conoscere meglio le principali fasi di fermentazione, temperature di servizio e i segreti della sake mixology o scoprire come vendere e trattare un prodotto che ha sempre più rilevanza nel settore beverage nazionale?

Become a Sake Sommelier

Vieni l’11,12 e 13 Settembre a Party in Bottle a Roma, dove la Sake Sommelier Association (SSA) organizza in collaborazione con Sake Company l’unico corso certificato specializzato in Italia per diventare sake sommelier.

Il corso è suddiviso in tre giornate intensive e durante il pomeriggio dell’ultimo giorno si svolgerà l’esame finale per il conseguimento della certificazione.

 
Durante il corso avrete modo di conoscere le origini e i processi di fermentazione del sake in dettaglio, apprendere come presentarlo e servirlo al meglio e potrete incontrare produttori o esperti di miscelazione di livello internazionale.

 KENBISHI
(Nella foto: Presidente di Kenbishi, Shirakashi san, durante il corso di Giugno 2017)


“ Il sake è ottimo per realizzare dei miscelati. E’ un prodotto esclusivo da unire a vodka, essenze o estratti di fiori e frutta per fare cocktail che non ti aspetti. Il suo sviluppo futuro, sono convinto, sarà enorme, basti pensare che quest’anno ha fatto il suo debutto anche al Vinitaly. Io ci credo moltissimo e continuerò a organizzare serate di degustazione per farlo assaporare e conoscere alla cittadinanza..."

Intervista a Paolo Chiesi – nostro corsista e oggi Sake Sommelier

 

Grazie agli insegnamenti del corso, si acquisiranno conoscenze sulle strategie di presentazione, degustazione e vendita del sake.

Saranno distribuiti tutti i materiali necessari ed un elegante notebook, dotato di glossario, schemi e suggerimenti fondamentali.

 

I prossimi corsi SSA sono pianificati per:
11,12,13, Settembre 2017 a Roma:
Qui il link per iscriversi: 
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-corso-di-sake-sommelier-settembre-2017-35422906868

6,7,8 Novembre 2017 a Milano:
Qui il link per iscriversi:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-corso-di-sake-sommelier-novembre-2017-35422935955

Cari amici,
anno nuovo a Luglio? Certo, il primo di Luglio è l'inizio dell'anno del Sake!
Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli...

Certamente vi sarete imbattuti in date stampate sulle etichette che non rispecchiano il nostro calendario gregoriano. Vi siete mai chiesti cosa significhi la scritta BY seguita da un numero ( ex in foto. H 25 BY ) che spesso trovate sulle etichette delle nostre bottiglie di sake ?

BY25

BY significa “Brewery Year” o anno di produzione del sake, numero che viene calcolato a partire dall’ascesa al trono dell’imperatore Akihito, avvenuta nel 1989. Questa data nel calendario giapponese segna anche l’inizio dell’epoca Heisei  平成 – l’epoca della “pace ovunque“ – ed è per questo accompagnata a volte dalla lettera H. Attenzione che la data di produzione differisce dalla data di imbottigliamento o dalla partenza della merce dal magazzino – come sapete infatti, il sake prodotto viene spesso lasciato maturare per fare si che sviluppi pienezza di sapore e aromi.

Inoltre per seguire il naturale ciclo di produzione del sake, lavorato anticamente nei soli mesi invernali, nel mondo del sake l'inizio dell’anno nuovo si celebra il 1 Luglio e termina il 30 Giugno.

Dal primo Luglio siamo quindi ufficialmente nell'anno 29 BY

happy new year 

Per festeggiare il nuovo anno abbiamo creato per voi una comoda tabella che vi aiuterà a riconoscere sempre l’anno di produzione della vostra pregiata bottiglia di sake!

Calendario

 

Kanpai e Buon Anno dal team Sake Company!

 

Wagyu di Kyoto

April 08, 2017

Conoscete il famoso manzo giapponese, chiamato Wagyu?

Questa carne pregiata viene prodotta in diverse zone del Giappone, tra le quali Kyoto.

 

Read More

Abbiamo il piacere di annunciarvi che la nostra proposta di Sake verrà incrementata ulteriormente con dei marchi storici in Giappone, famosi per la qualità che offrono da secoli.

Read More

VINITALY 2017

April 08, 2017

chef   sake   sommelier  

Finalmente siamo ad aprile, mese durante il quale si terrà la più importante manifestazione vinicola italiana: il Vinitaly 2017.

Per la prima volta il Sake avrà una rappresentanza forte, importante...

Read More

Questo mese dedichiamo il focus su uno dei nostri prodotti ad un Junmai della prefettura di Ishikawa, prodotto da una storica cantina della zona: Sogen Ishikawamon.

Read More
1 2 3 4 Next »
Advanced Search → Your Cart is Empty Subtotal Order Notes Checkout Continue Added Add to Cart item left items left Sold Out Unavailable